Itinerari-del-vino-in-Toscana

4 itinerari del vino in Toscana impossibili da perdere

Gli itinerari del vino in Toscana sono il simbolo della pura felicità e dei buoni sapori. La terra che ha dato i natali a Dante Alighieri non è solo ricca di musei e monumenti. Nasconde tra le sue colline tesori preziosi. Sto parlando di vini pregiati e che vengono custoditi in cantine piccole e grandi.

Questo nettare degli dei, infatti, diventa motore propulsore per scoprire il volto agreste del territorio. Un territorio fatto ancora di natura. Una natura incontaminata e ricca di frutti che si rivela pian piano ai tuoi occhi attraverso percorsi sterrati che si trasformano in strade del gusto. Sì, hai indovinato. Voglio accompagnarti lungo gli itinerari del vino in Toscana. Andiamo.

La Strada del Vino Costa degli Etruschi

La Strada del Vino Costa degli Etruschi è l’itinerario enogastronomico per eccellenza di tutta la Toscana. In questo percorso c’è tutto quello di cui hai bisogno per coccolare anima e corpo: buon cibo, mare, sole vigneti, uliveti, colline antichi borghi, e tradizioni locali.

In passato – come puoi intuire – la zona fu abitata dagli Etruschi. Infatti, nel Golfo di Baratti e Populonia ci sono numerose necropoli realizzate da questo popolo. Ma questo, tra gli itinerari del vino in Toscana, è anche la terra che ha visto nascere il Sassicaia, uno dei vini più apprezzati al mondo. Questa passeggiata supera i 150 km di lunghezza e si snoda lungo la costa tirrenica e l’isola d’Elba nella provincia di Livorno, toccando in parte Pisa. Ma non temere la fatica, se decidi di andare a piedi la bellezza della natura ti ricompenserà.

Immagina di degustare vini rossi o bianchi in una delle tante cantine insieme ai piatti tipici del posto: salumi, formaggi, pane cotto nel forno a legna. Intanto, l’aria fresca della campagna toscana ti accarezzerà la pelle e il sole ti riscalderà il cuore. Non è forse questa la pace e la bellezza a cui l’uomo anela?

Per approfondire: dintorni di Firenze, cosa vedere, dove mangiare

Itinerario della Costa degli Etruschi

La Strada del Vino Costa degli Etruschi comincia da nord con il percorso del Terratico di Bibbona DOC, in quest’area i vini che prendono forma dalle uve sono syrah, merlot, trebbiano, sangiovese e vermentino. Proseguendo nel comune di Rosignano Marittimo potrai assaggiare vini rossi leggeri e bianchi profumati. Ma non solo. Ci sono vini dal sapore più deciso da accompagnare alla carne. In questo territorio viene prodotto anche l’idromele e miele.

Puoi anche concederti un tuffo dalle scogliere di Castiglioncello. Senza dimenticare la spiaggia di Cecina. Subito dopo – lungo la vallata del fiume Cecina – entri nella zona collinare del Montescudaio DOC dove i toni dei vini sono eleganti e fruttati mentre i piatti tipici da scoprire sono i salami e i formaggi di Volterra.

Dopo qualche chilometro arriverai a Bolgheri, patria del Sassicaia e fiore all’occhiello del made in Italy. Tra una degustazione e l’altra ti consiglio di dare uno sguardo al borgo medievale di Bolgheri che ospita l’antico castello e l’abitazione del poeta Giosuè Carducci. La cantina del Sassicaia si trova a San Guido.

Scendendo a Sud arriverai nella Val di Cornia DOC. Qui regnano sovrani i vigneti che danno alla luce sangiovese, cabernet, merlot e syrah. Questi rossi dal carattere deciso si sposano con l’ottima carne di cinghiale, prelibatezza del luogo. Concediti una visita al Parco Costiero della Sterpaia e a Suvereto con il suo Palazzo Comunale duecentesco, si tratta di uno dei borghi più belli di Italia.

L’ultima tappa della Strada del Vino Costa degli Etruschi è l’isola D’Elba, la raggiungi da Piombino attraversando il tratto di mare. Il prodotto più interessante di questa terra? Aleatico passito moscato bianco dolce e all’ansonica. Interessanti da degustare i bianchi, i rosati e i rossi derivati da uva sangiovese. Questi tesori del gusto li puoi assaporare con il pesce locale e formaggi.

Il periodo migliore per questo tour

Cosa aspetti a iniziare questo viaggio nella degustazione dei vini toscani, vistando le aziende vitivinicole? Il periodo migliore per vivere questa avventura all’insegna dei buoni sapori è fine estate o primavera. Il mezzo di locomozione più indicato è l’auto, così puoi spostarti con facilità tra la costa e l’interno. Per saperne di più guarda il sito ufficiale dell’itinerario della Strada del Vino Costa degli Etruschi.

La strada del Chianti

Tra gli itinerari del vino in Toscana non perderti la strada del Strada del Chianti abbracciata dalle colline. Questa zona è stata teatro di importanti avvenimenti storici. Sto parlando di battaglie medioevali per il dominio del territorio del Gallo Nero che campeggia anche sull’etichetta del famoso vino che dà il nome alla strada e vanta origini antichissime che risalgono all’epoca degli etruschi.

In realtà, gli itinerari per conoscere e degustare il Chianti sono quattro. Il primo è quello che inizia da Firenze a Montelupo Fiorentino dove avrai l’opportunità di scoprire tante piccole aziende vitivinicole anche molto piccole e quasi segrete.

Il secondo itinerario è il più incantevole. Inizia da Cerbaia verso la Val di Pesa e tutto quello che vedrai sarà una gioia per gli occhi e il palato. Si susseguiranno tanti paesaggi bucolici, cantine da esplorare, paesini arroccati e ville splendide. Per gli amanti del vino e delle escursioni la Strada del Chianti è quella del cuore.

Il terzo Itinerario più che è una strada lunga e sinuosa è un cerchio rosso che avvolge Firenze. Sembra quasi richiamare il cerchio della vita. Questo percorso tocca Fiesole, Bagno a Ripoli e San Donato in collina. In questi luoghi fioriscono tante piccole aziende in cui puoi sorseggiare il Chianti insieme ai prodotti tipici.

L’ultimo itinerario è un viaggio nell’autenticità. Sentirai il profumo dei vigneti e della terra alla scoperta del Chianti prodotto dai contadini fiorentini. Potrai osservare come viene realizzato il famoso rosso.

Strada del Vino Nobile di Montepulciano

Montepulciano, nota anche come “la perla del Cinquecento” è il cuore del percorso che prende il suo nome. Tra gli itinerari del vino in Toscana la Strada del Vino Nobile di Montepulciano merita sicuramente una visita. La cittadina che sorge a sud est di Siena guarda serafica la vallata circostante.

Sono cinque gli itinerari in questa zona, i primi due riguardano Montepulciano e si trovano nel centro storico, a completare la strada del vino ci sono Cervognano, Gracciano e Valiano. La segnaletica, chiara e completa, permette di destreggiarsi senza problemi.

Itinerari del vino in Toscana Montepulciano logo

Ma cosa visitare a Montepulciano? Piazza Grande, la Cattedrale costruita da Ippolito Scalsa tra il 1592 e il 1630 e il Palazzo Pubblico. Appena volgerai lo sguardo fuori la cittadina vedrai oliveti e vigneti che si alternano e dipingono il paesaggio, che con i suoi colori già lascia pregustare i prodotti tipici che potrai assaggiare. Un percorso tra bellezze della natura e prelibatezze, testimoni di come l’uomo sia capace di convivere con la natura e di trarne il nettare più dolce: vino, ma anche formaggi e salumi.

I prodotti tipici di questo itinerario

Tra i prodotti che potrai assaggiare lungo questo itinerario del vino ci sono, infatti, il prosciutto toscano DOP, il salame toscano IGP, finocchiona toscana, suino cinto toscano, miele, pane e pecorino toscano. Senza dimenticare il prelibato olio extravergine di oliva toscano. Non sarà difficile trovare anche molte carni come fagiani e conigli, anche di cacciagione.

Altro piatto della tradizione sono i pici (spaghettoni artigianali), di solito sono conditi con sughi ai funghi o di carne. Ma passiamo al re di questo percorso, il vino. Il Nobile di Montepulciano è un vino raffinato, il vitigno principale è il Sangiovese, presente (massimo al 20%) anche il Canaiolo nero. Le sue origini risalgono al 1300 ed è particolarmente apprezzato fin dal 1500, già elogiato dell’enologo Sante Lacerio.

Si è dovuto aspettare il 1980 per riconoscere l’etichetta DOCG al Vino Nobile di Montepulciano e la DALrosso di Montepulciano. Ti starai chiedendo ora: quali sono le differenze? Ti dico subito che l’area di produzione è la stessa, a cambiare sono l’invecchiamento e la gradazione alcolica.

Strada del vino e dell’olio di Lucca e Montecarlo

Gli itinerari del vino in Toscana sono pieni di sorprese. Non fa eccezione la strada del vino e dell’olio di Lucca e Montecarlo. Come suggerisce il nome, questo percorso vanta una produzione di olio di pregio, oltre che di vino. L’itinerario comprende la città di Lucca e di Montecarlo.

Tra le due cittadine le principali località sono la Pieve di Santo Stefano, Villa Garzoni, il Parco di Pinocchio e la Villa Reale di Marlia. I prodotti tipici di queste zone sono salumi, formaggi, olio e ovviamente vino. L’olio extravergine di oliva di Lucca è DOP ed è prodotto con almeno il 70% di olive Frantoio, le olive restanti sono Leccino, Moraiolo e Pendolino.

Olivi Lucca

Fonte immagine: www.stradavinoeoliolucca.it

La raccolta manuale delle olive e le condizioni microclimatiche della zona, sono le peculiarità che donano a quest’olio il perfetto equilibrio tra il dolce e il piccante. Un gusto unico che caratterizza questo prodotto.

Il vino delle Colline Lucchesi e di Montecarlo ha origini antiche, addirittura etrusche. Il Montecarlo DOC è sia bianco che rosso. Il bianco è composto da uve Trebbiano toscano, Semillon, Pinot grigio, Pinot bianco, Sauvignon, Vermentino e Roussane. Il rosso è formato principalmente da Sangiovese e Canaiolo.

Assaggia i piatti tipici di Lucca

Ma con cosa gustare questi oli e vini così pregiati? I piatti tipici della zona sono la minestra garmugia (un’unione di carni e verdure), torte salate con carciofi, patate e cipolla. Anche la trota trova posto a tavola, vengono infatti preparate con bietole e saltate in padella.

Anche lungo questo itinerario potrai assaporare prosciutto, salame, pecorino, pane e miele toscano. Passiamo alle note dolci per il dopo cena: il buccellato è il dolce tipico per eccellenza. È fatto con pasta di pane, burro e zucchero, con semi di anice e uvetta. Vuoi conoscere i numeri utili per visitare gli itinerari del vino in Toscana consulta pure questa pagina della Regione Toscana.

La risorsa: noleggio auto con conducente a Firenze

Itinerari del vino in Toscana: la tua opinione

La Strada del Vino Costa degli Etruschi, la Strada del Chianti, la Strada del Vino Montepulciano e la Strada del Vino Lucca. In quest’articolo ti ho raccontato 4 itinerari del vino in Toscana ma ci sono molti altri percorsi da vedere. Ecco perché lascio a te la parola.

Tu quali itinerari del vino in Toscana hai visitato? Vuoi garantirti un viaggio da sogno all’insegna dei sapori ma anche della comodità fatti un regalo per le tue prossime vacanze. Prenota il tuo autista privato in Toscana attraverso il nostro servizio di noleggio auto di lusso con conducente.

avatar

Marilena Dambro

author
Giornalista, blogger e web writer. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, IoViaggio, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.
  1. Salvatore Rosania dice:

    Complimenti alla giornalista per l’articolo!
    È fantastico!
    Sono nato e vivo in Toscana e solo questa giornalista è stata in grado di farmi rivivere la bellezza ed i sapori di questi posti.
    Grazie ClabService

    1. Marilena Dambro dice:

      Grazie Salvatore per le belle parole che mi hai dedicato! Se conosci altri itinerari del vino nella tua meravigliosa terra lascia pure il tuo contributo nei commenti. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *