sentiero degli dei

Sentiero degli Dei: itinerario magico in Costiera Amalfitana

Se ami l’escursionismo e vuoi avventurarti in uno dei più incantevoli itinerari della Costiera Amalfitana, il Sentiero degli Dei ti porterà alla scoperta di un luogo unico al mondo.

Solo qui, infatti, puoi passeggiare fra tornanti rocciosi e insinuarti in rigogliosi sentieri boschivi. E puoi goderti un’esplosione di panorami spettacolari, sospesi fra mito e storia. Solo qui puoi respirare un’atmosfera leggendaria, mischiata al profumo salmastro di acque cristalline a perdita d’occhio.

Stiamo per portarti dove il sogno di ogni escursionista diventa realtà. Stiamo per entrare in una dimensione magica, dove un incanto mai provato ti sorprenderà. Stiamo per incamminarci sul Sentiero degli Dei, dove tutto parla la lingua della bellezza e dell’immensità. Forza: zaino in spalla, scarponi comodi e occhi aperti.

Per approfondire: escursioni a Napoli e dintorni

Sentiero degli Dei: un sogno lungo 8 km

Meta preferita dagli appassionati di trekking e walking, il Sentiero degli Dei va da Bomerano a Nocelle. Collegando le due frazioni di Agerola e Positano.

La lunghezza del percorso del Sentiero degli Dei è di circa 8 km, un tratto spettacolare di montagna a picco sul mare, dove puoi ammirare, di volta in volta, l’isola de Li Galli, Punta Campanella e Capri all’orizzonte, con i suoi monumentali Faraglioni. La durata del tragitto varia da persona a persona, ma la media è di 3 ore.

Il sentiero, oggi percorso prevalentemente da turisti ed escursionisti, è l’antica strada che un tempo collegava le due frazioni. In estate è ancora possibile incontrare, durante la passeggiata, alcuni contadini con muli carichi di prodotti della terra.

Fra i sentieri della Costiera Amalfitana, questo è certamente il più suggestivo. Attraversando terrazzamenti, coltivazioni e ruderi di antiche casette in pietra, passerai dai sentieri a strapiombo sul mare ai fitti boschetti della macchia mediterranea. Come puoi perderti il tripudio di mirti, piante di finocchietto selvatico e i profumi d’acero e castagno che inebriano con i loro sentori i paesaggi del sottobosco?

Passeggiare sul Sentiero degli Dei nella penisola sorrentino-amalfitana è un’esperienza divina. Se stai cercando un angolo di paradiso, a contatto con la natura più rigogliosa, eccoti il percorso migliore.

Sentiero degli Dei: perché si chiama così

Abbiamo visto il percorso migliore per fare trekking sul Sentiero degli Dei e il modo più comodo per raggiungerlo. Concludiamo questo nostro viaggio virtuale, svelandoti una curiosità: perché il Sentiero degli Dei è detto così? Per scoprirlo dobbiamo ascoltare leggende antiche e affascinanti.

Ulisse riuscì a resistere al canto delle sirene proprio nei pressi dell’isola de Li Galli. Gli dei dell’Olimpo, però, sottovalutando la scaltrezza di Ulisse, scesero sulla terra per aiutarlo. Sbagliarono atterraggio e invece di scendere sull’arcipelago de Li Galli, si ritrovarono sui Monti Lattari. Qui cominciarono a correre e furono proprio i loro passi a tracciare quello che oggi chiamiamo Sentiero degli Dei.

Il percorso da Bomerano a Nocelle

Per attraversare il Sentiero degli Dei puoi scegliere di percorrerlo da Bomerano a Nocelle o seguendo la strada che da Nocelle porta a Bomerano. Noi ti consigliano il percorso Bomerano-Nocelle. Così partendo di mattina puoi camminare all’ombra, e il panorama con il mare a sinistra è molto più bello.

Per iniziare la tua escursione sul Sentiero degli Dei in Costiera Amalfitana vai in piazza Capasso a Bomerano. Prendi via Pennino, una stradina in discesa che ti conduce, dopo circa 300 metri, a un ponte di legno. Da qui, sali la gradinata e arriva fino a una rotabile che devi seguire a sinistra.

Dopo un tornante in discesa, arrivi a Grotta del Biscotto, così chiamata perché la sua conformazione ricorda il tipico pane biscottato di Agerola. Una breve sosta in questa zona è d’obbligo. I resti di una vita arcaica, evocata dalle casette in pietra sopravvissute al tempo, ti trasportano subito nel passato.

Le due varianti di Colle la Serra

Percorrendo un sentiero di terra, raggiungi il valico di Colle la Serra, dove si aprono due varianti del percorso, quella a destra e quella a sinistra, che più avanti si ricongiungono a Cannati. Ti consigliano la variante a sinistra, così arrivi al bellissimo convento di S. Domenico a Praiano. Da Cannati, il Sentiero degli Dei va avanti fino al casale di Nocelle, attraversando il vallone Gradelle.

Da Nocelle, una volta raggiunta la cappella con la crocifissione e la fontana, svolta a destra e dopo circa 1 km arrivi al casale di Montepertuso, la frazione di Positano che la sovrasta dall’alto. Una volta a Montepertuso, puoi raggiungere il centro di Positano scendendo la scalinata dei 1700 gradini.

Per facilitarti l’orientamento, durante tutto il percorso è stata posta una segnaletica accurata, con cartelli chiari e visibili. Ma noi vogliamo fare di più e ti consigliamo di consultare anche questa mappa del Sentiero degli Dei, da portare con te durante la tua passeggiata.

Il Sentiero degli Dei è pericoloso?

Meraviglioso, preferito dagli escursionisti provenienti da ogni parte del mondo e suggestivo per gli scenari che offre. Il Sentiero degli Dei può essere pericoloso per chi non si è mai avventurato in montagna. Prima di partire per un’escursione, quindi, bisogna tener presente che il percorso del Sentiero degli Dei:

  • È in buona parte sconnesso.
  • Presenta spesso materiali che rendono il terreno scivoloso.
  • Ha molti scalini alti.
  • Prevede strettoie a cui fare attenzione.
  • È a rischio vertigini, perché a picco sul mare.
  • È in gran parte sotto il sole.

Le precauzioni sono d’obbligo e non solo per l’attrezzatura necessaria, che deve prevedere quanto meno degli scarponi adatti e bottiglie d’acqua. Bisogna, infatti, essere soprattutto un po’ esperti di walking d’altura per poter percorrere tutto il sentiero con la dovuta tranquillità.

Hai già percorso tracciati di montagna come quelli del Sentiero degli Dei? Non ti resta che avventurarti in questo itinerario ricco di mulattiere, gole, gradini e tanta, tanta bellezza paesaggistica.

Sentiero degli dei: dove parcheggiare

Eccoci, invece, a dove parcheggiare per il Sentiero degli Dei. Se hai un’auto, infatti, puoi raggiungere dalla Statale Amalfitana 163 Vettica Minore e da qui, attraverso una strada in salita e tornanti di 11 km, arrivare a Bomerano. Qui c’è un parcheggio libero, dove puoi lasciare l’auto.

Per tornare da Positano a Bomerano, invece, puoi prendere i bus della Sita, tratta Positano-Agerola, anche se le corse possono subire spesso dei ritardi e i mezzi sono affollatissimi, soprattutto in estate.

Il modo più comodo e meno stressante per raggiungere il Sentiero degli Dei in auto, sia all’andata che al ritorno, è noleggiare un’auto di alta gamma con conducente. Ancor più, se oltre a visitare il sentiero più incantevole della Costiera Amalfitana, vuoi goderti anche qualche ora di relax nella splendida Positano. E perché no, avventurarti pure nel Sentiero delle Ferriere ad Amalfi, ricco di cascate e percorsi d’acqua.

Un autista personale, infatti, ti accompagnerà ovunque e ti verrà a prendere dove desideri, secondo gli orari che ti sono più comodi e offrendoti un servizio esclusivo di driving impreziosito dai migliori comfort. È la scelta migliore, se vuoi fare un tour completo in Costiera, circondato dal lusso e da sfavillante bellezza.

Da leggere: come raggiungere il fiordo di Furore

Vieni a scoprire la Costiera Amalfitana

Come vedi, passeggiare su questo tratto di Costiera Amalfitana significa ripercorrere un sentiero divino e mitologico al tempo stesso. Ma la Costiera che unisce Amalfi, Ravello e Positano ha altre meraviglie in serbo per te. Agrumeti, acquerelli di case affacciate sul mare, ville aristocratiche e architettura sacra medievale sono solo alcune delle attrazioni di questo paradiso in terra.

Vieni a conoscerle tutte e scegli di trascorrere qualche giorno di vacanza su una delle coste più spettacolari del Mediterraneo. Magari, in compagnia di un autista che ti porterà alla scoperta della Costiera Amalfitana con un’auto deluxe tutta per te!

avatar

Riccardo Esposito

author
Sono un web writer e un blogger freelance, mi occupo di scrittura e lavoro con il mondo del turismo online. Scrivo articoli e guide per chi ama viaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *