Lago Maggiore: cosa vedere in poche ore

Il lago Maggiore è il secondo lago italiano per grandezza. Su di esso si affacciano affascinanti borghi che mantengono intatto il fascino di un passato legato alla Belle Époque. In  questi borghi, artisti e pensatori amavano ritrovarsi presso caffè letterari, per discutere e riempire in lunghe conversazioni interminabili giornate estive.

Sei a Milano per affari o per turismo? Hai deciso di prenderti una pausa per goderti una giornata al Lago Maggiore? La nostra idea di viaggio  prevede una visita ad Arona, denominata la porta del Lago Maggiore.

Cosa visitare ad Arona in giornata

Il centro storico di Arona parte da corso Cavour, area pedonale nella quale sono collocati alcuni dei migliori negozi di Arona. Proseguendo verso nord si arriva a Piazza del Popolo, anticamente denominata piazza del Mercato, poichè   durante il medio evo sede del mercato locale.

In questa piazza è presente l’antico palazzo di Giustizia e la Chiesa di Santa Maria di Loreto, nella quale è stata riprodotta la santa casa di Maria di Loreto.

Lago Maggiore: cosa visitare in poche ore

Imponente e da non perdere è la statua di San Carlo.  Per secoli è stata  la statua più grande al mondo con i sui trentacinque metri di altezza, la statua è anche detta “colosso“. L’opera costruita nel sedicesimo secolo è in bronzo. E’ possibile accedere al suo interno tramite una scalinata a chiocciola sino alla testa del Santo e dal suo occhio godere della vista del Lago Maggiore.

Belgirate e la sua Villa

La successiva località lasciata Arona è Belgirate, una piccola località di origine medioevale. Le sue vie cittadine sono strette e caratteristiche. Famoso è l’hotel Villa Carlotta presso il quale vi ha soggiornato Alessandro Manzoni.
A Belgirate è possibile soprattutto nel periodo primavera estate vedere  nel piccolo Golfo appassionati di barche a vela e di windsurf, poiché la sua insenatura crea venti favorevoli a tali pratiche sportive.

Stresa: la perla del lago Maggiore

Stresa è la località più rinomata della sponda occidentale del Lago Maggiore. Cittadina famosa per i suoi hotel in stile liberty e per un  dinamico centro congressi. Da luglio ad Agosto si svolge una rassegna musicale denominata stresa in festival.

Tra gli hotel più lussuosi ricordiamo; Grand Hotel des Iles Borromees, Hotel Villa e Palazzo Aminta, Regina Palace, Grand Hotel Bristol.

Il movimento turistico di Stresa ebbe origine alla fine del mille ottocento con l’apertura della strada del Sempione voluta da Napoleone. Ebbe maggiore impulso con l’inaugurazione della ferrovia che attraversava il traforo del Sempione nel mille novecento ventuno.

Tra i treni che passarono e fecero capolinea a Stresa in quegli anni possiamo ricordare, l’Oriente Express ed il Peninsular Express che facevano capolino a Stresa portando personaggi illustri ed aristocratici,  provenienti da Londra e Parigi diretti a Venezia o lungo la costa Adriatica.

A Stresa venne firmato nel mille novecento trentacinque,  il trattato della Conferenza di Stresa tra Mussolini ed i primi ministri di Francia e Inghilterra con lo scopo di evitare la seconda guerra mondiale. Tutt’oggi importanti pensatori e potenti amano trascorre le proprie vacanze in questa affascinante località del lago Maggiore.

Cosa vedere a Stresa in poche ore

Villa Paravicino che è un importante parco botanico.

Isola Bella, l’isola presenta un affascinante giardino botanico all’italiana in stile Barocco posto su diversi livelli. Contiene anche un anfiteatro ed un importante palazzo. Ovunque opere d’arte.

Isola Pescatori, il suo nome trae origine dall’attività che in essa veniva praticata nel passato,  ai giorni nostri ci sono prevalentemente ristoranti, che  offrono al visitatore un’antica atmosfera mantenuta intatta.

Isola Madre, l’isola è la più grande delle isole del Verbano ed in essa è presente un importante giardino Botanico con piante ed essenze provenienti da ogni parte del mondo, è un parco all’inglese. Il palazzo dell’isola madre è stato aperto al pubblico solo nel mille novecento settantotto ed è riccamente arredato  con ambienti che ricalcano lo stile del XVI XVII secolo.

Potresti essere interessato a

Hai già programmato i tuoi giorni di vacanza o la tua visita di lavoro? Informaci sul periodo e ti daremo altre utili informazioni su cosa vedere sul lago Maggiore e dove andare.

Prenota ora il trasferimento da Milano Malpensa al Lago Maggiore  con Clab Service
avatar

walter

author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *