gite in Maremma toscana

Gite in Maremma toscana: cosa vedere

Stai programmando delle gite in Maremma toscana e vuoi scegliere gli itinerari imperdibili di questo paradiso del centro Italia? Ti aiutiamo noi ad organizzare un tour in Maremma fra i borghi più suggestivi, le sue baie selvatiche e le riserve naturali ancora incontaminate.

Il tuo sogno è vivere un soggiorno indimenticabile alla scoperta delle bellezze maremmane? Ecco cosa vedere e cosa fare in Maremma. Cominciamo il nostro viaggio virtuale nei paesini medievali, lungo le coste livornesi e grossetane e immergiamoci nelle testimonianze storiche degli antichi Etruschi.

Cosa visitare in Maremma in 3 giorni

Hai solo un week end per un tour in Toscana? Eccoti una selezione di cosa vedere in Maremma in 3 giorni, se vuoi dedicarti alla scoperta delle coste e delle isole. Non ti resta che prendere appunti e immaginare come sarà la tua prossima vacanza in Maremma toscana. Fai volare la fantasia, ad indicarti i luoghi migliori pensiamo noi.

Orbetello

Cominciamo da Orbetello, in provincia di Grosseto, perché unisce in sé un po’ tutte le principali tipicità della Maremma toscana. Il suo territorio, infatti, è caratterizzato da zone costiere, zone rocciose e macchia.

Ma è altrettanto ricco di attrattive storiche e culturali. Da vedere ad Orbetello sono di sicuro il Duomo romanico e le chiese che conservano affreschi del ‘400. Dopodiché, tappa obbligata nella laguna di Orbetello, oasi WWF, per ammirare migliaia di uccelli migratori e gli splendidi fenicotteri rosa. Spiagge, storia, natura e cultura li troverai tutti ad attenderti in questo pezzo di paradiso maremmano.

Per approfondire: cosa vedere nei dintorni di Firenze

L’isola del Giglio

Quali sono le migliori gite in Maremma toscana? Hai a disposizione un giorno intero durante il tuo week end? Vale dedicarlo tutto all’isola del Giglio e ai suoi 3 centri abitati: Giglio Castello Giglio Porto e Giglio Campese. A Giglio Porto saranno il profumo salmastro del mare ad accoglierti e le pittoresche stradine del centro abitato, piene di botteghe artigianali e ristoranti con terrazza sull’acqua.

Giglio Castello è la parte alta dell’isola, che reca ancora le tracce delle antiche fortificazioni e delle mura. Anche qui i vicoli caratteristici, le piazzette deliziose e il castello ti riporteranno nel passato, avvolgendoti in un’atmosfera che sa di storia e tradizioni che furono. Se sono i panorami della natura a toglierti il fiato, Giglio Campese con la sua spiaggia di terra rossa ti rapirà gli occhi e il cuore.

Castiglione della Pescaia

Per un tuffo nel passato e nel meraviglioso mare della Maremma toscana, Castiglione della Pescaia è un borgo marinaro da non lasciarsi sfuggire. La storia la respiri nel castello aragonese che troneggia sulla sommità del borgo, mentre il mare te lo godi sulle sue spiagge sabbiose o di scogli.

La vegetazione rigogliosa di Castiglione, inoltre, è l’ideale per rilassarsi passeggiando fra sentieri nascosti e macchie verdeggianti. E se ti appassiona l’equitazione, un percorso a cavallo renderà ancor più affascinante la tua visita in questa piccola perla marina della Maremma.

Isola di Giannutri

Questa piccolissima isola, parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, è il paradiso dei subacquei. I suoi fondali spettacolari, infatti, sono unici e il suo mare trasparente incanta chiunque metta piede su questo isolotto grossetano lungo solo 5 km e largo 500 metri. Giannutri conserva anche i resti di una villa romana datata II secolo d.C. ed è perfetta come esempio di natura incontaminata da esplorare in Maremma.

Itinerari e luoghi consigliati da visitare

Già sei affascinato da questa terra, vero? Come darti torto. Ma cosa c’è da visitare? Fra gli itinerari e luoghi da vedere durante le tue gite in Maremma toscana abbiamo scelto l’Argentario, le terme di Saturnia e le colline metallifere.

Il promontorio dell’Argentario

La natura ancora selvaggia, la bellezza delle scogliere rocciose, le spiagge quasi lunari e la presenza di una ricca fauna fanno del Monte Argentario un gioiello della Maremma. La spiaggia della Feniglia è la più bella del Mediterraneo, con il suo mare trasparente, la sua pineta verdissima e la sabbia color avorio.

Il monte, poi, è ricco di reperti archeologici, un’oasi di storia per chi ama i resti delle antiche popolazioni autoctone. Ti consigliamo una visita, perché una natura così difficilmente potrai ammirarla altrove.

Le terme di Saturnia

Maremma è anche terme e a Saturnia trovi il paradiso delle acque sulfuree per un soggiorno all’insegna del completo relax. Dopo aver visitato la cittadina ricchissima di attrattive medievali e posta a due passi da una necropoli etrusca, la parola d’ordine sarà staccare la spina. Famose per le sue sorgenti e cascate di acqua calda, le terme di Saturnia sono l’ideale per ritemprare corpo e spirito in un’oasi di benessere e di quiete. Tutto intorno, alberi, vegetazione e silenzio, per quella che si preannuncia una tappa obbligata.

Le colline metallifere in Maremma

Boschi, vitigni, uliveti, castelli medievali e torri antiche sparse sulle colline tra Grosseto e Livorno. È questo il panorama del territorio maremmano ricco di miniere, che ha visto succedersi popoli etruschi e medievali.

Le gite in Maremma toscana non possono tralasciare l’itinerario delle colline metallifere e i tanti piccoli borghi che ne fanno un museo a cielo aperto. Da scoprire i villaggi minerari di Ribolla e Niccioleta, insieme alla riserva naturale delle Cornate e al paesaggio lunare del parco delle Biancane.

Gite in Maremma toscana: i borghi

Veniamo adesso ai borghi della Maremma, quelli interni e più caratteristici, che conservano tutto il fascino del passato. Pitigliano, costruito nel tufo, è una piccola Gerusalemme italiana, con il suo quartiere ebraico da visitare. Ancora forti sono le influenze etrusche sul paesaggio e una passeggiata nelle vie cave di Pitigliano ti mostreranno il perché.

Sempre scavati nel tufo sono i borghi di Sovana e Sorano. Sovana è da non perdere per le sue straordinarie necropoli etrusche, per il Duomo e la rocca Aldobrandesca. A Sorano, invece, puoi visitare la fortezza Orsini, del XII secolo, al cui interno trovi il museo del Medioevo e del Rinascimento.

Di interesse storico è anche il borgo di Scansano, che fuori dal centro abitato conserva ancora i resti dell’insediamento etrusco di Ghiaccio Forte. Ma è l’atmosfera medievale del centro storico di Scansano ad attrarre la curiosità dei turisti, insieme al Morellino di Scansano, ottimo vino locale da degustare.

La Maremma grossetana

La Maremma grossetana è una parte del territorio maremmano toscano e comprende la pianura costiera che va dal golfo di Follonica alla foce del torrente Chiarone. Non solo coste e mare, però, rendono tipica e unica la Maremma di Grosseto.

Le paludi, gli acquitrini e le boscaglie, infatti, sono l’habitat di quella figura leggendaria e quasi mitologica nota a tutti come buttero maremmano, domatore di cavalli selvaggi e guardiano delle mandrie di vacche che popolavano in passato questi territori così ostici.

Abbiamo già visto alcuni dei luoghi imperdibili della maremma grossetana, come Saturnia, Castiglione della Pescaia, il Monte Argentario. Ma la provincia di Grosseto ha altre mete affascinanti, a cui riservare attenzione durante le tue gite in Maremma toscana. Scopriamone qualcuna.

Cosa vedere in provincia di Grosseto

Tra le maggiori attrattive in provincia di Grosseto c’è il Parco della Maremma, un’oasi che si estende fra Principina a Mare e Talamone. Spettacolare per il paesaggio variegato che offre ai visitatori, questo parco toscano ospita anche i bovini maremmani che vivono allo stato brado. Fra colline, coste rocciose, pinete e pascoli, potrai visitare il parco a piedi, a cavallo, in groppa a un asino o in canoa se ami l’avventura.

Sempre nella maremma grossetana trovi Porto Ercole, che nel 2014 è entrato nella classifica dei borghi più belli d’Italia. Villaggio di pescatori, ma anche borgo pieno di fortezze e conventi, non mancherà di stupirti per la bellezza naturale, l’ottimo cibo e le tante testimonianze di un passato che risplende ancora nelle torri di avvistamento e nelle sue chiese. Fra marzo e aprile, poi, Porto Ercole si anima della caccia al tesoro durante la Notte dei Pirati. Mentre a giugno c’è l’appuntamento con il Palio marinaro.

Da leggere: dove mangiare una buona fiorentina in Toscana

Mappa della Maremma toscana

Siamo arrivati al termine della nostra avventura. Ora tocca a te fare i bagagli, metterti in viaggio e seguire gli itinerari che più ti hanno affascinato in questo nostro breve excursus. Per non perdere la rotta e avere sott’occhio i punti di maggior interesse, ti lasciamo anche una mappa della Maremma toscana.

E se hai bisogno di altre indicazioni, consigli su dove mangiare, dove dormire e come arrivare in Maremma toscana, scrivici le tue richieste nei commenti. Faremo del nostro meglio per rendere il tuo prossimo viaggio nei borghi e sulle coste maremmane un’esperienza da ricordare e raccontare a tutti.

Prenota subito un’auto di lusso e goditi la tua vacanza nella Maremma Toscana
avatar

Riccardo Esposito

author
Sono un web writer e un blogger freelance, mi occupo di scrittura e lavoro con il mondo del turismo online. Scrivo articoli e guide per chi ama viaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *