Coronavirus e turismo cosa cambia se il turista è italiano

Coronavirus e turismo: cosa cambia se il turista è italiano?

Coronavirus e turismo, due temi inconciliabili? Non è detto, l’emergenza sanitaria e la crisi economica mettono al centro l’importanza di puntare al turista italiano che, probabilmente, sceglierà di restare nel Belpaese o, al massimo, di muoversi in Europa. Infatti, la libera circolazione tra regioni e frontiere dei Paesi dell’area Schengen è prevista – salvo proroghe – per il 3 giugno 2020. Secondo Adnkronos:

Il 31% degli italiani farà almeno una o due settimane di vacanze. E anche se non si potrà permettere lunghe permanenze, il 30% degli italiani si accontenterà di fine settimana fuori porta o brevi soggiorni, da trascorrere, necessariamente, in Italia”.

Ma quale tipo di servizi, strutture e mete preferiranno gli italiani? Anche se è difficile fare previsioni scopriamo come riusciremo a far combaciare due termini contrapposti, ovvero turismo e Coronavirus.

Mete di vacanza non troppo lontane

Come cambia il turismo dopo il Coronavirus? Il turista italiano alle mete estere preferirà un turismo di prossimità.

Questo significa che le persone sceglieranno di andare in vacanza in posti non troppo lontani dalla propria residenza. Verranno predilette località meno note e affollate per evitare assembramenti e mantenere le distanze.

Qualche esempio? Tra le scelte potrebbero esserci i borghi più nascosti ma ricchi di storia e cultura, i paesi di campagna e montagna. Per quanto riguarda le vacanze al mare, ci saranno. Ma verranno presi di mira gli stabilimenti che garantiscono sanificazione degli ambienti e distanziamento sociale. Anche i luoghi più noti potrebbero essere visitati ma fuori stagione.

Leggi anche: viaggi in auto d’estate, consigli e idee per viaggiare bene

Cosa faranno i turisti italiani in vacanza?

Turismo e Coronavirus impone un cambio delle abitudini. Cosa faranno gli italiani in vacanza? Passeggiate in solitaria nei boschi, lungo i sentieri di montagna e nelle zone costiere. A piedi o in mountain bike. Per farti un’idea dai un’occhiata all’atlante dei cammini d’Italia oppure puoi andare alla scoperta delle Dolomiti in bici.

Coronavirus e turismo: cosa faranno gli italiani in vacanza

Insomma, il viaggiatore italiano in queste vacanze post COVID-19 darà ampio spazio alla propria individualità e preferirà stare a contatto con la natura favorendo un tipo di turismo ecosostenibile, lento.

La tendenza, per la bella stagione 2020, è quella di viaggiare da soli o insieme ai congiunti. Le vacanze con amici subiranno una riduzione e così il viaggio tornerà ad avere il suo significato più antico: un’esperienza che permette di scoprire scoprire se stessi, oltre al luogo visitato. È facile immaginare che torneranno ad ravvivarsi campeggi e saranno scelte attività prima ritenute marginali come andare in barca a vela.

Vacanze: scegli l’auto per spostarti

Gli italiani useranno la macchina per raggiungere la villeggiatura. L’auto è ritenuto il mezzo più sicuro per evitare il Coronavirus rispetto ai mezzi pubblici dove non è possibile assicurare il metro di distanza.

Coronavirus e turismo: vacanze in auto

E chi non possiede un veicolo di proprietà? Molto probabilmente deciderà di prenotare un servizio noleggio auto con conducente per garantirsi, efficienza, puntualità e protezione. I veicoli non di linea devono rispettare rigide regole per proteggere i passeggeri dalla malattia da COVID-19.

Il conducente deve indossare guanti e mascherina, avere gel disinfettante per le mani e la paratia di separazione tra autista e passeggeri. Come sottolineano le disposizioni del Ministero dei Trasporti:

Va innanzi tutto evitato che il passeggero occupi il posto disponibile vicino al conducente. Sui sedili posteriori nelle ordinarie vetture, al fine di rispettare le distanze di sicurezza, non potranno essere trasportati, distanziati il più possibile, più di due passeggeri qualora muniti di idonei dispositivi individuali di sicurezza, in mancanza di dispositivi potrà essere trasportato un solo passeggero”.

Invece, nelle vetture omologate per 6 o più passeggeri si possono sedere solo due passeggeri per fila di sedili. Senza dimenticare la sanificazione auto con ozono che viene fatta a fine servizio e giornata.

L’importanza della sicurezza del viaggio

Turismo e Coronavirus può diventare un binomio perfetto se il turista nostrano sa di poter contare sulla sicurezza. In base ai dati epidemiologici di diffusione dell’epidemia di COVID-19 saranno preferite le mete a basso rischio e percepite come pronte a rispondere alle emergenze. Il dato più importante? Ad essere valutati con positività hotel ai ristoranti che offrono distanziamento e corretta sanificazione.

Alberghi o case in affitto con piscina?

Secondo Sky TG24 gli italiani preferiranno: “Un soggiorno di almeno una settimana in Italia, in una casa piena di confort e preferibilmente con piscina. Sono le ricerche più diffuse sui portali per le vacanze dagli italiani che stanno provando a organizzare le loro ferie nell’anno caratterizzato dall’emergenza”.

Sembra, quindi, prospettarsi un’estate all’insegna delle case in affitto in cui il turista fa la spesa direttamente dai produttori e cena nel proprio giardino. Invece gli alberghi premiati saranno quelli in grado di puntare a servizio di ristorazione in camera o in terrazza, offrendo maggiore privacy e aree isolate.

Per approfondire: come proteggersi dal Coronavirus in auto

Coronavirus e turismo: tu cosa ne pensi?

In questa estate post COVID-19 molti viaggiatori vorranno andare in vacanza in Italia. Come puoi notare, turismo e coronavirus può dare l’input per pensare a un nuovo paradigma per gli spostamenti.

Sto parlando di un modo più personale di fare turismo. Un turismo di nicchia, consapevole e più rispettoso delle esigenze del viaggiatore. Qual è la tua opinione su turismo e Coronavirus? Anche tu stai per organizzare la tua vacanza in Italia con un NCC? Confrontiamoci nei commenti su quest’argomento.

avatar

Marilena Dambro

author
Giornalista, blogger e web writer. Scrivo per diversi blog tra cui: SEOchef, IoViaggio, HostingVirtuale e LogicalDOC – Gestione documentale facile. Non inizio la mia giornata senza un buon caffè e una passeggiata immersa nella natura in compagnia del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *